Blitz antidroga dei Carabinieri di Saluzzo al Foro Boario e al Pas

03.07.2019

 

 

 

SALUZZO - Nel pomeriggio di ieri, 2 luglio 2019, i Carabinieri della Compagnia di Saluzzo hanno eseguito controlli antidroga in città con l’ausilio delle unità cinofile antidroga di Volpiano.

 

Decine i Carabinieri delle Stazioni e del Nucleo Operativo e Radiomobile impiegati nell’operazione.

 

Questa volta i controlli si sono concentrati nell’area del Foro Boario e all’interno del P.A.S. (prima accoglienza migranti), la struttura di accoglienza realizzata dal Comune di Saluzzo per accogliere i numerosi migranti africani stagionali in cerca di lavoro nel settore agricolo. La finalità dei controlli è stata di scongiurare l’infiltrazione di attività criminose all’interno della struttura destinata aibraccianti agricoli, nonché nelle pertinenze della stessa struttura dove attualmente bivaccano numerosi stranieri in attesa di sistemazione e in cerca di lavoro.

 

L’ispezione, quindi, è stata estesa a tutto l’immobile e al viale prospicente, con risultati significativi:l’infallibile fiuto dei cani antidroga ha consentito di scovare all’esterno del P.A.S. 13 dosi già pronte di sostanza stupefacente del tipo marijuana, per un complessivo di 16 grammi circa ed un grosso involucro contenente ulteriori 10 grammi della stessa sostanza, il tutto occultato tra alcuni sacchetti e coperte presenti lungo il viale del Foro Boario. La droga è stata sequestrata a carico di ignoti non essendo stato possibile ricondurla ad una persona fisica. Sono tuttavia in corso accertamenti per stabilire la provenienza e la proprietà di quella sostanza.

 

A carico di un soggetto di nazionalità Gambiana, di 22 anni, regolarmente soggiornante in Italia, i militari operanti hanno sequestrato circa 35 grammi di marijuana suddivisa in 20 dosi confezionate in bustine, un bilancino di precisione, ulteriore materiale idoneo al confezionamento della sostanza nonché la somma contante pari a 240.00 euro ritenuta provento dell’illecita attività.

 

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, il soggetto si trovava solo occasionalmente all’interno del P.A.S., poiché vi era entrato e vi si era trattenuto illegittimamente a seguito dei temporali dei giorni scorsi, quindi, non era assegnatario di regolare posto letto. I militari hanno trovato i suoi bagagli ed effetti personali depositati in una delle stanze della struttura, dove le unità cinofile avevano effettivamente fiutato la presenza di droga. Il soggetto è stato poco dopo rintracciato e condotto in caserma, dove è stato sottoposto ad operazioni di identificazione. Dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. A suo carico sono state inoltre avviate presso la Questura di Cuneo le procedure finalizzate al rimpatrio con foglio di via obbligatorio e contestuale divieto di ritorno nel comune di Saluzzo.

 

Nel medesimo contesto sono stati identificati circa 80 stranieri, tutti muniti di permesso di soggiorno e sono stati sequestrati ad un giovane italiano che si trovava presso il complesso residenziale “Le Corti” di Saluzzo, circa 8 grammi di droga, tra hashish e marijuana, detenute per uso personale. Il soggetto è stato segnalato alla competente Prefettura di Cuneo ai sensi del Testo Unico sulle sostanze stupefacenti.

 

I controlli proseguiranno con regolarità nel corso dell’intera stagione estiva, per contrastare la diffusione dell’uso e dello spaccio di droga, specie tra i più giovani.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

Archivio

Please reload

Categorie

  • White Facebook Icon

MAIL. redazione@saluzzoggi.it  |  TEL. 0171 690417

© 2017 by Saluzzo Oggi - P.I. 11180650019.

This site is proudly made in alternativeADV

Testata Saluzzo.png