Corsa in Montagna: i gemelli Dematteis secondi ai Campionati Italiani, primo posto agli atleti dell’Atletica Valle Brembana

13.05.2019

SALUZZO - Domenica scorsa, a Saluzzo, si sono tenuti i Campionati Italiani di Corsa in montagna, disciplina in cuimilitano i gemelli Dematteis, competizione che vinsero lo scorso anno. La gara è iniziata con Cavagna(Atletica Valle Brembana) subito al timone. Dopo tre chilometri, il distacco su Martin Dematteis è di bencinquindici secondi, a seguire Luca Cagnati (Atletica Valli Bergamasche) a venticinque secondi, e poiAndrera Rostan (Atletica Saluzzo) e Gabriele Bacchion di Tornado. Cavagna non molla e continua apasso spedito: dopo quattro chilometri e mezzo aumenta il margine sul gemello Martin fino a ventisecondi. Trenta secondi invece su Cagnati, seguito ancora da Rostan e Bacchion. Stessa situazione ancheal momento del cambio, dove Nadir Cavagna viene sostituito da Pietro Sonzogni, Martin Dematteis lanciaHenry Aymonod e Luca Cagnati lascia il percorso a Ad Alenssandro Rambaldini. Non brillaparticolarmente il portacolori della Corrintime, che peggiora il divario con il primo della corsa: al terzochilometro i secondi di distanza diventano quarantacinque. Inizia la salita e il percorso di fa più duro:Sonzogni diminuisce d’intesità e Aymonod recupera 8 secondi dopo quattro chilometri e mezzo di gara.L’atleta in seconda posizione non molla e si avvicina sempre più: scendono a 31 i secondi di distacco conil primo. Successivamente, però, alla fine della discesa, perde ben nove secondi. Ultimo cambio dellasfida: Francesco Puppi al posto di Sonzogni, Bernard Dematteis (campione europeo 2018) al posto diAymonod e Rambaldini lascia spazio a Xavier Chevrier. Aumenta il divario tra Puppi e Dematteis, chenella prima parte arriva cinquanta secondi. Al quarto chilometro e mezzo le distanze rimangonopraticamente uguali, mentre da dietro avanza il keniano Sammy Kipngetich dell’Atletica Saluzzo, cheriesce ad arrivare a trenta secondi Chevrier. Nonostante la salita, Puppi continua a staccarsi dal cuneese eil tempo di distanza arriva a un minuto. Posizioni invariate fino alla fine. Vince quindi l’Atletica ValleBrembana davanti alla Corrintime, seguita dall’Atletica Valli Bergamasche Leffe. Al termine della gara,Martin Dematteis dichiarato: “Oggi ci abbiamo provato e ce l’abbiamo messa tutta. Io con Cavagna hoprovato a tenere il più possibile, ma lui aveva veramente un altro passo. Complimenti a loro e alla ValleBrembana, ma anche alle Valli Bergamasche. E’ sempre un bella battaglia tutti gli anni. Siamo una bellafamiglia, noi della corsa in montagna. Ci vogliamo bene e gioiamo anche per le vittorie degli altri. Iopersonalmente ho tirato fuori tutto, ho “vomitato” l’anima sul percorso. C’era tanta gente a tifare lungotutto il percorso e mi sono divertito. Ringrazio tutti, la corsa in montagna è davvero bella!”. BernardDematteis, ha commentato così il risultato: “E’ stata una bella sfida. E’ bello che ci sia anche questoavvicendamento al trionfo al primo posto. Sono giovani e se lo meritano. Ci abbiamo provato ma sonostati più bravi loro. Oggi io e mio fratello abbiamo avuto una carica in più perché giocavamo praticamentein casa, abbiamo avuto tanto tifo da parte di amici e parenti. Sul percorso sembrava di stare al Girod’Italia. Per noi questo secondo posto vale come una vittoria perché ho provato delle emozioni come seavessi vinto. Henry Aimonod, terzo componente del gruppo, ha invece dichiarato: “Oggi ci abbiamocreduto, abbiamo lottato e alla fine il bel risultato è arrivato. Siamo contentissimi. Nella prima frazioneCavagna ha esercitato una supremazia incredibile. Noi abbiamo dato il nostro e abbiamo cercato di tenereduro. Io ho cercato di tenere Sonzogni ( acui faccio i complimenti), che oggi ha fatto una grandeperformance su un percorso così. La stagione è lunga e adesso ci concentreremo sulle prossime gare”. Francesco Pinardi 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

Archivio

Please reload

Categorie

  • White Facebook Icon

MAIL. redazione@saluzzoggi.it  |  TEL. 0171 690417

© 2017 by Saluzzo Oggi - P.I. 11180650019.

This site is proudly made in alternativeADV

Testata Saluzzo.png