Apre alla Castiglia la mostra "100 Donne per la storia" in occasione del centenario Zonta International

07.05.2019

SALUZZO - Si inaugura mercoledì 15 maggio alle ore 18 presso la Castiglia, la mostra fotografica che celebra il Centenario di Zonta International. Organizzata in concomitanza con la rassegna Nazionale dell’Antiquariato, la mostra “100 Donne per la Storia” rimarrà esposta fino al 25 maggio negli orari di apertura del Museo: dalle 10,30 alle 20, continuato.

 

Partita da Alessandria e dopo Albenga, la mostra arriva a Saluzzo come terza tappa e toccherà tutte le città del Nord Ovest Italia dell’Area 03 del Distretto 30, rimanendo a disposizione dei Club Italiani. Nel 1919 nasceva il primo Club Zonta a Buffalo (NY). La visione di Marian de Forest e delle prime fondatrici portò il Club Service a coinvolgere in breve tempo la prima generazione di donne laureate, professioniste accomunate dall’etica negli affari e nel proposito di dare voce a coloro che ogni giorno lottavano per avere parità di diritti. Nel 1930 con l’apertura del primo Club in Europa, a Vienna, Zonta diviene International. Nel 1963 si costituisce il primo Zonta Club in Italia, a Milano. E’ del 1968 la fondazione del primo Club nell’Area 03 (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta e Principato di Monaco), di quello che diventerà nel 1994 il grande Distretto 30, a cui fanno riferimento in tutto o in parte otto Paesi d’Europa. Organizzazione internazionale di servizio, costituita da
donne di tutto il mondo impegnate in posti di responsabilità e nelle libere professioni, Zonta ha come principale obiettivo
quello di migliorare la condizione giuridica, economica, politica e professionale delle donne. 

 

In questa dimensione internazionale, nasce la mostra “100 Donne per la Storia”. I Club Zonta dell’Area per celebrare i 100 anni vogliono onorare le Donne che hanno contribuito a cambiare il mondo, dal contesto locale a quello mondiale. La mostra presenta i profili di cento Donne accomunate dal coraggio, dall’aver tentato per prime vie in precedenza precluse al genere femminile, tracciando un percorso per chi le ha seguite. E’ il loro esempio ad ispirare la mission di empowerment dei Club Zonta presenti nel mondo. Si possono trovare da Marian de Forest, la fondatrice di Zonta International, a Maria Magnani Noya, prima donna sindaco della Città di Torino e Zontiana simbolo dell’Area 03, da Amelia Earhart, l’eroina del volo, Zontiana celebrata in tutto il mondo, ad un’altra ragazza eccezionale, scampata ad un attentato e divenuta la più giovane Premio Nobel della storia, Malala.  Ma poi anche attrici, cantanti, architette, ingegnere, donne della moda, giornaliste, politiche. Ogni quadro presenta una foto della protagonista e un breve curriculum, con in bella evidenza la motivazione per la quale è stata scelta.
Tra le cento donne, il club Zonta Saluzzo propone le figure della soprano Magda Olivero e Madre Elvira, conosciuta come Rita Agnese Petrozzi, fondatrice della Comunità Cenacolo.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

Archivio

Please reload

Categorie

  • White Facebook Icon

MAIL. redazione@saluzzoggi.it  |  TEL. 0171 690417

© 2017 by Saluzzo Oggi - P.I. 11180650019.

This site is proudly made in alternativeADV

Testata Saluzzo.png