Il distaccamento della Polstrada potrebbe trasferirsi a Verzuolo?


SALUZZO - La Polizia Stradale potrebbe trasferirsi nei locali del Comune di Verzuolo. Dopo la mancata risposta da parte del Ministero della Giustizia sull’utilizzo di alcuni spazi dell’ex Tribunale di Saluzzo per la sede della Polizia Stradale, oggi in via Cuneo ma sotto sfratto ormai da anni, si starebbero valutando altre alternative.


Ipotesi che potrebbero essere confermate anche dalle parole del sindaco di Saluzzo Mauro Calderoni durante l'ultimo Consiglio comunale: “Non c’è nulla formale, ma gira voce che la Polstrada stia valutando soluzioni alternative per la vicenda attuale della sede che deve essere liberata e per cui da due anni sono sotto sfratto. Noi abbiamo dato disponibilità a progettare interventi collegati per adeguare una porzione dell'ex Palazzo di Giustizia, ma non abbiamo ricevuto risposta del Ministero. Abbiamo pensato a una delibera di giunta sulla scia di queste voci per dare mandato agli uffici per valutare tutto ciò che si può mettere in atto per stimolare una risposta da parte del Ministero. Al di là della sede della Polstrada è inaccettabile avere uno stabile di 4000 metri inutilizzato e in stato di incuria”. Il consigliere Farina ha aggiunto: “Pare che Verzuolo abbiamo già messo a disposizione 120 mila euro per poter rimettere a nuovo i locali per la Polizia. A Saluzzo sarebbe però molto opportuno che resti la sede della Polstrada. Aspetto di leggere le iniziative messe in campo dalla maggioranza per smuovere la situazione”.


Il sindaco di Verzuolo Giancarlo Panero conferma che il sopralluogo da parte della Polstrada è avvenuto. La zone interessata è quella che dà sull'ingresso di corso Umberto. "Abbiamo fatto un sopralluogo generico, abbiamo verificato l'altezza, le scale e le camere, ma si è trattato solo di un incontro formale. La polizia stradale si è riservata di farsi sentire, aspettiamo una risposta entro un mese circa".



c.g.