Grande partecipazione al seminario "Pas-si avanti" sui lavoratori stagionali nel saluzzese

04.02.2019

 

 

 

SALUZZO - Mancano pochi mesi all’inizio della stagione della raccolta della frutta e Saluzzo si prepara partendo da un seminario insieme tutti i soggetti che l’anno scorso hanno reso possibile l’accoglienza diffusa dei migranti lavoratori e la realizzazione del Pas. Il Progetto di Prima Accoglienza allestito negli spazi dell’ex Caserma Filippi ha ospitato in tutto 516 persone e ha visto il passaggio di altre 418. 170 sono invece state le persone ospitate nell’accoglienza diffusa tra Saluzzo, Costigliole Saluzzo, Verzuolo e Lagnasco.

Protagonisti del racconto di un anno di lavoro sono stati i relatori di Confcooperative, Caritas Saluzzo, Consorzio Monviso Solidale, CGIL, Cooperativa Armonia e il Sindaco di Saluzzo. Ha moderato Michele A. Fino, Professore Associato di Fondamenti del Diritto Europeo presso l’UNISG di Pollenzo. Il seminario ripartendo dall’esperienza dell’anno passato si è posto come obiettivo quello di analizzare le problematiche e guardare alle prospettive di sviluppo.

 

La realizzazione di una piattaforma per la domanda e l’offerta del lavoro stagionale, soluzione abitativa tramite l’estensione dell’accoglienza diffusa, sistema di trasporto alternativo alle biciclette. Queste le tre opzioni che potrebbero rendere la prossima stagione più sostenibile sia per la cittadinanza, ma soprattutto per i migranti che come ogni anno si recheranno a Saluzzo per trovare lavoro. La nuova strategia sarà ovviamente tutta da confermarsi a seconda dei risultati delle elezioni di maggio, tuttavia l’intenzione dell’attuale sindaco Mauro Calderoni resterebbe quella di rinnovare la struttura all’ex Caserma Filippi e invitare gli altri comuni della frutta ad applicarsi per il sistema di accoglienza diffusa. Perchè è certo che i lavoratori stagionale torneranno numerosi per la stagione e le aziende, come confermato anche da Confagricoltura e Coldiretti, hanno necessità di questa manodopera.

 

L'Agenzia Piemonte Lavoro ha poi fornito statistiche molto interessanti che svelano un trend di crescita di contratti di lavoratori stagionali africani stipulati nel distretto ortofrutticolo saluzzese, con un incremento che dal 30% della forza lavoro del 2016, raggiunge il 42,26% dei contratti registrati lo scorso anno. “Il decreto sicurezza rischia di far mancare il 30% della manodopera perché non è più assumibile regolarmente. E’ necessario inoltre dire con chiarezza che serve una rete di accoglienza - ha spiegato il sindaco Mauro Calderoni -. I lavoratori di origine centro africana non hanno relazioni sociali da provvedere autonomamente alla loro situazione abitativa sul territorio. Oggi a 20 persone che hanno contratti di lavoro fino a giugno non siamo riusciti a trovare alloggi da affittare”. Altro aspetto che sarà da limare è la ricerca di lavoro in bicicletta cascina per cascina: “Occorre stabilire un fabbisogno standard numero posti letto in azienda, nei comuni, nel pas. Altra questione è il rischio di un insediamento di una rete di caporalato. Dobbiamo lavorare sul 2019, la Regione ci ha sostenuto, ora stiamo lavorando a un fondo per trovare risorse per la gestione di questa rete di accoglienza. Anche perchè è cambiata la stagionalità. Sta diventando veramente difficile gestirla. Oggi la stagione della raccolta sfiora i sei mesi per alcune varietà. Il sistema può migliorare, può crescere se accettiamo tutti di fare un passo avanti. Credo perciò occorra fare un’analisi dei fabbisogni, creare magari una piattaforma online leggera e agile che eviti il ‘viaggio della speranza’ per cercare lavoro a Saluzzo. Dobbiamo pensare a come allestire un numero adeguato di posti letto. Non possiamo più pensare che ci sarà di nuovo la ricerca di un luogo da occupare come successo in via Lattanzi. Infine, dobbiamo fare qualche riflessione sulla rete di accesso alla struttura di accoglienza e responsabilizzare i lavoratori. Non tutto è dovuto, il costo della rete di accoglienza ha un costo e bisogna contribuire”. Chiara Gallo



 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

Archivio

Please reload

Categorie

  • White Facebook Icon

MAIL. redazione@saluzzoggi.it  |  TEL. 0171 690417

© 2017 by Saluzzo Oggi - P.I. 11180650019.

This site is proudly made in alternativeADV

Testata Saluzzo.png