Borgo Maria Ausiliatrice: bel risultato di animazione del quartiere grazie al Patto di collaborazion


SALUZZO - Un bel risultato quello raggiunto grazie al patto di collaborazione per presidiare e animare il quartiere di Maria Ausiliatrice attraverso le attività organizzate al campo sportivo Andrea Martino. E proprio al campo si è svolta la scorsa settimana una merenda informale per chiudere le attività del Pon - Programma Operativo Nazionale - che durante i mesi estivi è stato, insieme alla Computer Game Therapy, il progetto cardine su cui si è sviluppata la programmazione estiva. Durante i mesi di luglio, agosto e settembre 17 bambini dell’Istituto Comprensivo di Saluzzo hanno potuto svolgere diverse attività estive “Il Pon - spiega la dirigente Leda Zocchi - è un progetto nazionale che comprende sei moduli, qui ne abbiamo svolti due, per estendere l’elemento scolastico su utto l’anno”. Soddisfazione anche da parte dell’assessore Andrea Momberto: “Il patto è stato un banco di prova e abbiamo visto che funziona. Il fattore indicativo è stato il coinvolgimento non solo dei ragazzi delle scuole, delle associazioni e delle cooperative, ma soprattutto di dieci ragazzi del quartiere che si sono aggregati alle attività”. “E’ importante notare - aggiunge Alberto Isaia della cooperativa Caracol - tra tutti i soggetti coinvolti abbiamo saputo fare rete in maniera semplice ed efficace”. Il patto di collaborazione ha coinvolto Comune di Saluzzo, Consorzio Monviso Solidale, Fondazione Amleto Bertoni, ASD Olimpic Saluzzo, Cooperativa Armonia, Cooperativa Caracol, Parrocchia Maria Ausiliatrice, O.D.B., Istituto Comprensivo di Saluzzo. L’Asd Olimpic ha gestito il circolo ricreativo garantendo così lo svolgersi delle attività. “Il grande successo riscosso quest’estate - conclude Momberto - ci dà sicuramente spunti di riflessione per proseguire con le attività anche durante il periodo invernale e con maggior vigore l’anno prossimo nel periodo estivo”. Chiara Gallo