Domenica 30 settembre giornata dei Borghi Autentici d'Italia: tutte le iniziative in città

24.09.2018

SALUZZO - Domenica 30 settembre è in calendario la terza Giornata nazionale dei Borghi Autentici d'Italia che quest’anno avrà come tema “Cibo e vino: orgoglio di comunità”. Un’iniziativa che anche Saluzzo si prepara a celebrare con tante inziative e attività per tutti.

 


Musei aperti
Una festa diffusa su tutto il territorio nazionale e che vede la partecipazione di oltre 60 piccoli e medi comuni aderenti all'Associazione Borghi Autentici d'Italia. Dalla Liguria alla Sicilia, i comuni che parteciperanno all’evento racconteranno la storia dei loro sapori, attraverso una serie di iniziative dedicate, tra street food, show cooking, mercatini autentici a km 0, convegni, mostre fotografiche ed eventi di carattere antropologico e storico. In occasione della giornata nazionale del BAI si potrà accedere a tutti i musei cittadini con biglietto di ingresso ridotto dalle ore 10 alle 13 e dalle 14 alle 19.

Storie di Erbe
Nell’Anno del Cibo Italiano, il tema dominante delle iniziative nei Borghi autentici d’Italia è la cultura enogastronomica. A Saluzzo, CoopCulture propone la visita guidata “Storie di erbe, erbe nella storia”, con un itinerario alla scoperta delle piante spontanee e delle erbe officinali, così come vengono rappresentate nell’arte e utilizzate nelle preparazioni culinarie, nelle antiche e nuove ricette. Il percorso, in programma alle ore 15 con ritrovo a Casa Cavassa, sarà guidato da una accompagnatrice naturalistica dell’Associazione Vesulus e da una guida turistica di CoopCulture, tocca i principali siti storici della città per terminare presso Villa Belvedere.

Autun a la villa
Infine dalle 10 alle 18 a Villa Belvedere già Radicati si svolgerà la Mostra Mercato. Seconda edizione della mostra mercato dei prodotti tipici autoctoni territorio Move in occasione della 3° Giornata dei Borghi Autentici.

“Come Associazione Borghi Autentici d’Italia, siamo giunti alla terza edizione della giornata nazionale - spiega  l’assessore comunale Roberto Pignatta - l’evento si aggiunge alle diverse manifestazioni istituzionali e alla Festa Nazionale, che quest’anno non si è purtroppo tenuta per questioni organizzative. La giornata nasce dall’esigenza di individuare un momento da dedicare a tutti i borghi,  la festa infatti rimane troppo legata a un solo luogo, mentre questa è diffusa su tutto il territorio. Il tema scelto per quest’anno è il cibo buono e autentico, in considerazione anche che quest’anno è l’Anno del Cibo. Due sono gli elementi alla base dell’iniziativa: comunità e apertura. Facciamo parte di un’associazione che tutela e valorizza le singole realtà ma in un’ottica di confronto e di contaminazione con le altre comunità e il resto del mondo. Restano molti comuni piccoli da valorizzare e in cui occorre favorire le attività dei giovani affinhcè questi luoghi non non vengano abbandonati e dimenticati. Quindi, tutto puntato su valorizzazione del cibo locale e apertura verso gli altri borghi e il resto del mondo”. Il 30 settembre sarà non solo un momento celebrativo nazionale, ma anche la giornata conclusiva di un percorso articolato, iniziato in primavera con degustazioni e visite guidate.

 

Chiara Gallo

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

Archivio

Please reload

Categorie

  • White Facebook Icon

MAIL. redazione@saluzzoggi.it  |  TEL. 0171 690417

© 2017 by Saluzzo Oggi - P.I. 11180650019.

This site is proudly made in alternativeADV

Testata Saluzzo.png