Calcio: Eccellenza, i granata sprofondano a Santo Stefano Belbo

17.09.2018

 

 

 

SALUZZO - Reduce da due vittorie consecutive, con l'Olmo in Coppa Italia e sul Castellazzo alla prima di campionato, il nuovo Saluzzo affronta nella seconda giornata del torneo di Eccellenza, girone B, la sua prima trasferta con avversario la Santostefanese. Il Saluzzo ha vissuto un inizio di stagione davvero buono, con la formazione allenata da mister Viale che nelle prime uscite si è mostrata unita e coesa. Subito a rete Adrian Atomei, neo arrivo in attacco che approda nel Marchesato dopo una passata grande stagione con la Cheraschese: "Segnare subito, quando cambi casacca, è fondamentale perché ti mette tranquillità. Quando vai in una piazza nuova ci tieni a dimostrare subito il tuo valore e far capire che la società non ha sbagliato a puntare su di te. Adesso speriamo di continuare così", aveva poi confessato l'attaccante. In difficoltà invece gli avversari langaroli, sconfitti nelle precedenti due occasioni, in cui sono scesi in campo disordinati e in affanno. Mister Viale, alla vigilia della partita contro la Santostefanese, non aveva però sottovalutato il confronto: "Sappiamo che sarà una gara difficilissima contro una squadra molto forte e reduce da un ko che li avrà riempiti di motivazioni. Noi dobbiamo continuare a lavorare: è presto, per cui dobbiamo essere bravi a gestire gara per gara con grande intelligenza. Nessuno ci regalerà mai nulla, a partire da domenica: dovremo andare a Santo Stefano Belbo convinti che occorrerà disputare la miglior prestazione possibile per fare risultato”. Il terreno di gioco ha poi confermato le parole del tecnico ex-Pancalieri. I padroni di casa si sono infatti mostrati complicati da affrontare, più compatti che nelle occasioni precedenti. Risultato ghiacciato per tutta la prima fazione di gioco, con le due squadre incapaci di farsi male. Il secondo tempo però ha vissuto un altro copione. Al 48' i locali guadagnano un rigore che Prizio trasforma in gol. L'1 a 0 nei fatti chiude la gara. Il Saluzzo improvvisamente scompare dal campo, si riunisce completamente e si fa mettere sotto dalla Santostefanese che prende grande confidenza e dilaga. Il raddoppio arriva al 54' con Capocelli. Tris dei padroni di casa a firma Zunino (73') e poker tre minuti dopo (76'). I granata battono un colpo solo nel finale, con Curto che realizza il gol della bandiera al minuto 86. A stupire non è solo il crollo verticale, quanto la scarsezza mentale mostrata dal Saluzzo. Sarà compito di mister Viale aggiustare le cose in vista del prossimo turno. Paolo Radosta

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

Archivio

Please reload

Categorie

  • White Facebook Icon

MAIL. redazione@saluzzoggi.it  |  TEL. 0171 690417

© 2017 by Saluzzo Oggi - P.I. 11180650019.

This site is proudly made in alternativeADV

Testata Saluzzo.png