Tragedia in alta Valle Gesso, morto un alpinista di 50 anni

18.06.2018

 

 

 

CUNEO - E' morto sul colpo Massimo Dalmasso, l’alpinista di 50 anni che il 15 giugno scorso è precipitato durante un’escursione sul monte Gelas, in alta valle Gesso. Dalmasso, si trovava insieme a un gruppo di amici sulla via normale quando è scivolato ed è precipitato su un ghiacciaio. I soccorritori non hanno potuto fare altro che recuperare la salma e constatarne il decesso. L’incidente si è verificato verso le 13 durante la discesa dal versante nord ovest della Cima dei Gelas a 3143 m. L’uomo era in fase di discesa quando probabilmente ha perso il controllo degli sci precipitando nel Canale degli Italiani, tra la Forcella Roccati e il Colle di Saint Robert. E’ scivolato nel canale per circa 250 metri riportando traumi che ne hanno provocato la morte sul colpo. L’allarme è stato lanciato dai compagni di escursione che lo hanno visto cadere. Immediatamente è decollata dalla base di Cuneo-Levaldigi l’eliambulanza 118 con a bordo il Tecnico di elisoccorso del corpo nazionale soccorso alpino e speleologico (Cnsas Piemonte) che è stato calato con il verricello nel punto in cui l’uomo ha arrestato la caduta. Dalmasso era cantoniere e messo comunale a Monterosso Grana, nel Cuneese

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

Archivio

Please reload

Categorie

  • White Facebook Icon

MAIL. redazione@saluzzoggi.it  |  TEL. 0171 690417

© 2017 by Saluzzo Oggi - P.I. 11180650019.

This site is proudly made in alternativeADV

Testata Saluzzo.png