"Grazie a tutte le persone vicine", la lettera del marito di Antonella Bianco

26.04.2018

 

 

 

SALUZZO - Riceviamo e pubblichiamo l'accorata lettera del marito di Antonella Bianco, dipendente Cassa di Risparmio di Saluzzo, venuta a mancare l'11 aprile scorso a causa di un tumore, all'interno della quale ringrazia tutti coloro che hanno assistito e che sono stati vicino a "Lella" nel corso della malattia:

"Amore, rimmarai per sempre la mia/nostra vita. Mi hai/ci insegnato a vivere in modo positivo, intelligente, ironico, leggero (e solo tu sai quanto, su di me, questo lavoro sia stato estenuante, e ti ringrazio e ti ringrazierò sempre della pazienza e sopportazione che hai avuto...). Nel corso della tua malattia abbiamo incontrato un mondo di belle persone, dai professionisti, ai colleghi, agli amici, ecc. Voglio anche ringraziare esplicitamente, seguendo un ordine cronologico di incontro, queste persone: a partire dallo stimatissimo prof. dr Ezio Ghigo, amico di famiglia di mio cognato Carlo Savio, che ci ha aiutati nel primo e più importante orientamento iniziale, e poi sempre seguiti con attezione professionale ed umana, al prof. dr Riccardo Soffietti, per passare poi a tutte le grandi professionalità del reparto di Neuro Oncologia dell'Ospedale Molinette di Torino, dai neurochirurghi, dall'aspetto e dalla semplicità di ragazzini pur essendo delle eccellenze europee, dr Diego Garbossa e dr Francesco Zagna, alla dr Roberta Rudà - riferimento professionale e umano fondamentale per Lella nel corso dei due anni e mezzo di malattia... - e tutti i suoi collaboratori/collaboratrici. Per arrivare, nella fase terminale, alla splendida realtà dell'Hospice di Busca con il servizio delle cure palliative, da noi scelto nel contesto di casa: il mio ringraziamento è rivolto al personale con cui Lella e tutti noi abbiamo avuto contatto diretto - senza, dunque, mancare di rispetto e riconoscenza alle figure dell'organigramma di struttura - per, il dr Fabrizio Motta e i suoi infermieri Annalisa, Daniele, Fabrizio, Paola e Rachele... tutti ragazzi meravigliosi! Ricordo con riconoscenza il tecnico delle risonanze presso la clinica Koelliker Luigi Fato per la simpatia, l'umanità e la partecipazione sempre. Ringrazio la d.ssa di base Carlotta Berra per il costante aggiornamento e sinergia con i vari colleghi. E poi tutte le amiche e gli amici che l'hanno sostenuta e amata sempre di più col procedere della malattia. Con loro, Lella è riuscita a ridere e scherzare fino alla fine. Abbraccio nel dolore la mamma Maria, le sorelle Carla e Patrizia e i nostri figli Alberto e Francesco: tanti dolori che si incrociano e si amplificano... Ora, il mio impegno e la mia volontà sono rivolti al futuro dei nostri figli, che sono convinto possa riservare ancora - grazie ai profondi valori famigliari condivisi e alla visione positiva della vita sempre trasmessa da Lella - tantissime belle cose. 

Grazie Lella, grazie Alby e Checco e grazie a tutte le persone vicine."

Paolo Favole

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

Archivio

Please reload

Categorie

  • White Facebook Icon

MAIL. redazione@saluzzoggi.it  |  TEL. 0171 690417

© 2017 by Saluzzo Oggi - P.I. 11180650019.

This site is proudly made in alternativeADV

Testata Saluzzo.png