Officina delle Idee: avanti su dialisi e Pronto Soccorso


SALUZZO - Due i punti su cui si è concentrata e si concentrerà l’attività della neo nata associazione Officina delle Idee per la difesa dell’Ospedale di Saluzzo: l’aumento dei posti per la dialisi e il rafforzamento del Pronto Soccorso. A questi si aggiunge poi l’impegno ad appoggiare gli Amici del Santissima Annunziata di Savigliano per il mantenimento dell’emodinamica. “Se questo servizio venisse spostato, ne soffrirebbe anche tutto il bacino di utenza del saluzzese” ha sottolineato il presidente Giovanni Damiano durante l’assemblea dei soci, che si è svolta venerdì 13 aprile a Saluzzo. Durante l’occasione è stato approvato il bilancio 2017, il preventivo per il 2018 e si è fatto in dettaglio il punto sull’impegno dell’associazione, su quanto fatto finora e su quali aspetti occorre ancora migliorare. Dopo il primo incontro con il direttore Asl Cn1 Francesco Magni, infatti il direttivo si è confrontato con altre realtà locali, da questi incontri sono emerse alcune criticità, in particolare il problema della cura pazienti di dialisi per cui al momento sono attivi 6 posti, mentre il bacino di utenza è di circa 70 utenti. Un problema affrontato nel piano direttorio che però “dobbiamo ammettere - ha spiegato Damiano - ad oggi non ha ancora avuto sviluppi”. Altro problema è quello del Pronto Soccorso, che avrebbe potenzialità non sono sufficientemente conosciute, andando a sovraccaricare così la struttura di Savigliano. Tra le prossime iniziative di Officina delle Idee, il convegno del 4 maggio, un evento durante il quale si metteranno le carte in tavola e si esporranno le sensibilità di tutti i soggetti coinvolti nel futuro dell’ospedale. Chiara Gallo