Istigazione al terrorismo, fermato un giovane di Fossano


FOSSANO - E' stato fermato nelle prime ore del mattino dai Carabinieri del Ros con l'accusa di istigazione al terrorismo un ragazzo di 19 anni residente a Fossano.


Secondo le indagini il giovane, Ilyass Hadouz, evocava il martirio attraverso i suoi canali social Facebook, Instagram e Twitter, facendo propaganda jihadista.


Tra le frasi più significative su alcuni dei suoi canali Facebook, in particolare, sono presenti riferimenti alla morte nella concezione dello shahid, per il quale “…E’ deprimente morire di vecchiaia…” e al destino che la divinità ha in serbo per coloro che non credono nella parola di Allah “…Ai miscredenti saranno destinati giorni neri che faranno imbiancare i capelli ai bambini…” impegnati a “…toglierci la luce senza sapere che siamo l’oscurità…”.


L'accusa è quindi di istigazione a delinquere aggravata dalla finalità di terrorismo e partecipazione ad associazione con finalità di terrorismo internazionale.


Si tratta della terza operazione in pochi giorni portata avanti dai militari sul fronte dell'estremismo radicale, solo ieri sono stati effettutati arresti tra Roma e Latina. Chiara Gallo