Le Olimpiadi? Una possibilità per tutto il territorio

26.03.2018

 

SALUZZO - Sulla candidatura di Torino alle Olimpiadi 2026, sembrano essere tutti d’accordo. La lettera presentata alla Provincia su iniziativa della minoranza del Consiglio Comunale ha ricevuto l’approvazione anche dalla maggioranza. “Il testo - ha spiegato il consigliere Stefano Quaglia - è nato su ipotesi candidatura Torino come una volontà rafforzativa, affidando alla provincia un compito di diffusione. Si tratta non di entrare in competizione con i siti già utilizzati, ma di integrare un territorio che comprenderà un’area importante dalle Alpi Meridionali a quelle Marittime”. Anche a Mondovì hanno deliberato un medesimo testo, con le proprie peculiarità, mentre la Provincia sottoporrà all’attenzione della sindaca di Torino Chiara Appendino e del Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, una lettera in cui si manifesta la disponibilità del territorio provinciale a supporto della candidatura del capoluogo sabaudo.

 

Il Consiglio provinciale lunedì 26 marzo ha infatti approvato, tra gli altri argomenti, un ordine del giorno a sostegno ti tale candidatura. Il documento, approvato dai Consigli comunali di Cuneo, Saluzzo e Mondovì, prevede il coinvolgimento delle aree montane nei comprensori alpini del Piemonte sud-ovest in provincia di Cuneo per due nuove specialità: sci alpinismo e slittino su sentieri naturali. Discipline che diventeranno olimpiche ai Giochi del 2026.“Ci piacerebbe – ha detto Borgna - affiancare alla candidatura di Torino quella della provincia di Cuneo come sede ideale per queste due nuove specialità. Le Alpi cuneesi rappresentano, infatti, un’area ancora incontaminata dove praticare questi nuovi sport invernali, come già avviene per gare famose con la Tre Rifugi”.

 

Ovviamente, i competitor internazionali sono molto significativi. “Per prassi il Comune che ospita l’assemblea che assegna le Olimpiadi non dovrebbe concedere candidature - ha spiegato Quaglia durante l’ultimo consiglio comunale - in realtà ci potrebbero essere delle deroghe, quindi è possibile che Torino possa essere candidata per l’Italia. È un’opportunità che va sostenuta”. Propositiva la risposta della maggioranza: “Condividiamo e ringraziamo le minoranze per un evento così importante per il nostro territorio. Il percorso di promozione turistica che portiamo avanti va proprio in quella direzione. Dovrà essere un’Olimpiade che cercherà di promuovere anche il cuneese, come furono le Olimpiadi 2006 per Torino, sempre tenendo conto della coniugazione con modelli di sostenibilità e di ecologia”.

 

Chiara Gallo 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

Archivio

Please reload

Categorie

  • White Facebook Icon

MAIL. redazione@saluzzoggi.it  |  TEL. 0171 690417

© 2017 by Saluzzo Oggi - P.I. 11180650019.

This site is proudly made in alternativeADV

Testata Saluzzo.png