Grave incidente a Bra, muoiono due Carabinieri

26.03.2018

 

BRA - Due carabinieri hanno perso la vita in un incidente stradale avvenuto venerdì mattina sulla statale 231 a Borgo San Martino di Bra. Sul colpo è morto l’appuntato scelto Alessandro Borlengo, 43 anni, residente a Canale. Ferito gravemente anche un altro carabiniere, Pier Giorgio Privitera, 29 anni. Entrambi erano in servizio alla stazione carabinieri di Sommariva Bosco, facente parte della Compagnia di Bra. La Punto su cui viaggiavano era diretta ad Asti. Con loro c’erano anche un brigadiere di servizio a Narzole e un cittadino moldavo che i carabinieri stavano portando in Tribunale per un processo. Anche loro sono rimasti feriti, ma non in modo grave. Sono stati portati al pronto soccorso del San Lazzaro di Alba. Per Borlengo invece i sanitari del 118 non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Privitera è invece stato elitrasportato in gravissime condizioni al Santa Croce di Cuneo dove è deceduto domenica. Ferita anche la donna che era alla guida della Focus che si è scontrata frontalmente con la “gazzella”, e altre due persone che viaggiavano a bordo dell’auto che la seguiva e che non è riuscita ad evitare l’impatto. La scena che si è presentata davanti ai soccorritori era drammatica: la Punto blu rovesciata sull’aiuola davanti alla Gedicom, le altre due auto dall’altro lato della strada, in bilico sul fossato. La strada è stata chiusa al traffico fino al tardo pomeriggio . Tre squadre della polizia municipale braidese con i colleghi di Monticello, Santa Vittoria e Pocapaglia sono intervenuti per deviare il traffico ed eseguire i rilievi. Sul posto anche i vigili del fuoco di Alba e Bra, oltre a diverse ambulanze. La procura della Repubblica di Asti ha aperto un fascicolo di indagine per omicidio stradale e lesioni colpose gravi. Dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che la Focus che percorreva la statale in direzione Bra era impegnata in una svolta a sinistra e non avrebbe dato precedenza all’auto dei carabinieri. Ed è ancora la statale, ma qualche metro prima, ad essere teatro di un secondo incidente, poco dopo, che fortunatamente non ha avuto gravi conseguenze. Un’altra gazzella si è scontrata con un’auto. La notizia della scomparsa di Borlengo venerdì si è subito diffusa nel Roero dove l’uomo era conosciuto sia per la professionalità che per l’impegno nel mondo dello sport come dirigente del Canale Calcio. Messaggi di cordoglio sono arrivati dal Capo di Stato Maggiore della Difesa, il generale Claudio Graziano e dal ministro della Difesa Roberta Pinotti. I funerali di Borlengo si sono svolti ieri nella parrocchia di Canale. Non si conosce ancora la data dei funerali del secondo carabiniere deceduto.  Marisa Quaglia

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

Archivio

Please reload

Categorie

  • White Facebook Icon

MAIL. redazione@saluzzoggi.it  |  TEL. 0171 690417

© 2017 by Saluzzo Oggi - P.I. 11180650019.

This site is proudly made in alternativeADV

Testata Saluzzo.png