Cassani presenta il Giro: “Prato Nevoso porta fortuna!"

CUNEO - Ospite d'onore alla terza edizione degli Idea Awards, gli “Oscar” dello sport cuneese assegnati da IdeaWebTv.it, Davide Cassani, ex ciclista e commentatore tv, oggi Commissario Tecnico della nazionale italiana di ciclismo, ha colto l'occasione per presentare la tappa del Giro d'Italia del prossimo 24 maggio, la Abbiategrasso-Prato Nevoso che segnerà il ritorno in Granda della corsa rosa dopo un anno di pausa. “A Prato Nevoso siamo già arrivati due volte, nel '96 e nel 2000: la prima volta vinse Tonkov, la seconda Garzelli, entrambi andarono poi a vincere il Giro. Se non altro si può dire che Prato Nevoso porti fortuna”. Una salita non durissima, quella di Prato Nevoso, ma molto selettiva, spiega Cassani: “In questa edizione sarà la prima tappa di un trittico terribile completato da Bardonecchia e Cervinia. Saremo verso la conclusione della corsa, qua si deciderà la classifica generale”. Un rapporto “di vecchia data”, quello di Davide Cassani con la Granda: “Scoprii queste valli nel 1979, quando partecipai ad un campionato italiano a Limone Piemonte. Non andai molto bene, ma scoprii queste zone meravigliose che poi ho imparato a conoscere partecipando a tanti Giri sia come corridore che come commentatore televisivo. Ci sono zone stupende, con salite leggendarie. Qui ho tanti amici, a cominciare da Ferruccio Dardanello, una persona che fa e ha fatto tanto per il ciclismo”. Il Giro, come detto, tornerà in Granda dopo un anno di sosta. Memorabile l’ultimo passaggio, quello del 2016, con il trittico Pinerolo-Risoul, Guillestre-Sant’Anna di Vinadio, Cuneo-Torino che vide la clamorosa ed esaltante rimonta di Vincenzo Nibali verso la maglia rosa, conquistata nella tappa di Sant’Anna di Vinadio indossata al traguardo sotto la Mole. Andrea Dalmasso