I candidati della Granda si danno battaglia

29.01.2018

 

CUNEO - Tutto e il contrario di tutto. È quanto accaduto finora e probabilmente avverrà fino all’ultimo minuto utile per la consegna delle liste elettorali. Rispetto alle previsioni dei giorni scorsi si annunciano novità a destra come a sinistra. Sul primo fronte decade un po’ a sorpresa il nome forte che Forza Italia offriva nella Granda, ovvero quello di Alberto Cirio. L’attuale eurodeputato rimarrà a Bruxelles fino alla scadenza del suo mandato, per poi tentare, stando alle voci dei soliti beninformati, la corsa alla presidenza della Regione. Al suo posto nell’unico collegio senatoriale della provincia ci sarà il sindaco di Priocca e consigliere provinciale delegato Marco Perosino. A difendere la scelta fatta dal coordinatore provinciale Maurizio Paoletti e da quello regionale Gilberto Pichetto è lo stesso Cirio, che ha dichiarato che Perosino “non sarà Messi, però è Furino. E noi oggi abbiamo un grande bisogno di persone che sappiano lavorare seriamente e concretamente per il bisogno del nostro territorio”. Tra le novità c'è poi da segnalare il ritorno alla politica attiva di Guido Crosetto, 54 anni, che sarà capolista per Fratelli d’Italia (partito che ha fondato con Giorgia Meloni) nei listini proporzionali di tutti i collegi della Camera del Piemonte (e in alcuni della Lombardia). Nel collegio Alba, Bra, Mondovì e Fossano è stata confermata l’indiscrezione della prima ora. Sarà Enrico Costa, parlamentare uscente, l’uomo cui “Noi con l’Italia”, Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia affidano la loro sorte. Rimane a questo punto incerto il destino dell’albese Mariano Rabino, che nei giorni scorsi si era in qualche modo accreditato come canidato forte del centrodestra nel collegio uninominale della Camera di Alba”. Sull’altro collegio camerale, Cuneo, Saluzzo e Savigliano, l’ha spuntata il coordinatore dei Giovani Padani Flavio Gastaldi, 26 anni, di Genola. Al momento in cui il giornale è andato in stampa non erano ancora noti i listini della Lega, così come i nominativi dei 5Stelle nei collegi uninominali. Situazione complessa anche a sinistra, dove certamente la rappresentanza dei cuneesi nelle liste sarà nutrita: nel collegio Piemonte 2, nel listino proporzionale, alla Camera (province di Cuneo, Asti e Alessandria) la capolista sarà Chiara Gribaudo, 36 anni di Borgo San Dalmazzo, oggi vice capogruppo del Pd a Montecitorio e responsabile nazionale della Commissione lavoro. Al quarto posto ci sarà Massimo Borrelli, 40 anni, vicesindaco di Bra. Sempre alla Camera ma nel collegio Cuneo, Saluzzo e Savigliano (maggioritario) correrà il viceministro uscente alle Politiche agricole Andrea Olivero, 47 anni, residente a Cuneo. Per quanto riguarda invece il Senato, nel collegio uninominale di Cuneo (maggioritario) correrà l’avvocato albese Marta Giovannini, 49 anni. Sempre al Senato, ma nel listino proporzionale, al secondo posto ci sarà il deputato uscente Mino Taricco, 58 anni, residente a Manta. Infine, nel collegio uninominale Alba, Bra, Mondovì e Fossano correrà l’assessore regionale ai trasporti Francesco Balocco. Roberto Buffa

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

Archivio

Please reload

Categorie

  • White Facebook Icon

MAIL. redazione@saluzzoggi.it  |  TEL. 0171 690417

© 2017 by Saluzzo Oggi - P.I. 11180650019.

This site is proudly made in alternativeADV

Testata Saluzzo.png