Tetti innevati a Saluzzo


SALUZZO - La neve è arrivata a Saluzzo. Da venerdì i fiocchi sono caduti abbondanti nelle vallate e in città. A Cuneo si sono registrati circa 29 cm 25,30 a Ceva, 12 a Bra, mentre nelle vallate la quota è decisamente più alta, arrivando a 1,75 metri. Bloccate alcune strade per slavine. A Castelmagno la valanga ha interessato la zona di Campomolino e Borgata Neirone Inferiorie, sfondando il palavalanghe ed occupando la carreggiata che porta verso Fauniera. La strada è stata chiusa per permettere la messa in sicurezza. Una slavina ha invece interessato il territorio di Valdieri. La strada interessata è stata la provinciale 239. Sulle autostrade, Asti-Cuneo e Torino-.Savona sono stati in azione i mezzi sgombraneve. Al lavoro tra venerdì e sabato anche i mezzi spartineve e spargisale della Provincia, oltre 400 sulle strade cuneesi. La Provincia non si è fatta cogliere impreparata: aveva infatti aggiudicato la fornitura di cloruro di sodio minerale per i trattamenti antigelivi nella rete stradale provinciale alla società Energy Coal spa di Genova per un importo di 1.638.292 euro. L'Anas è intervenuta con i suoi uomini sulla statale 20 della galleria del Tenda, altrettanto è stato fatto dai colleghi francesi. Il tunnel è rimasto chiuso da venerdì notte a domenica mattina. Stop al traffico anche al valico della Maddalena. Qualche disagio si è avvertito per le linee telefoniche a Bra, mentre a Saluzzo è rimasto chiuso corso IV Novembre per alcune ore. Disagi anche a Venasca, Barge e Dronero. I vigili del fuoco di Saluzzo sono intervenuti a Revello per alcuni alberi pericolanti, appesantiti dalla neve. Sulle strade si sono registrati alcuni incidenti, ma di lieve entità.