Nuova casa per i centri diurni


SALUZZO - I centri diurni “Le nuvole” e “San Lazzaro” saranno in futuro trasferiti in una nuova sistemazione unificata. Con il supporto del comune è stato sottoscritto un protocollo d’intesa con il coinvolgimento del Consorzio Monviso Solidale, che gestisce entrambi i centri di servizio assistenza ai disabili, e della Residenza Emanuele Tapparelli d’Azeglio, che metterà a disposizione i suoi locali di via San Bernardino. Il trasferimento delle due realtà si è reso necessario perchè le sedi si sono rivelate non più adatte alla presenza degli ospiti. Per quanto riguarda il centro Le Nuvole, la struttura attuale di corso Piemonte 56, non sarebbe stata più adeguata a ospitare le attività in quanto presto sottoposta a temporanei lavori di ristrutturazione, mentre per il centro San Lazzaro di via Pagno 71, il comune dopo attente verifiche aveva ritenuto la sede non più adeguata. L’intenzione del Consorzio a quel punto era di unire i due centri. La Residenza Tapparelli si è resa disponibile, ma i locali di via San Bernardino necessitano anch’essi di un intervento di ristrutturazione. Da qui il protocollo d’intesa tra i tre enti. Il comune da parte sua si impegnerà a mettere a disposizione gli uffici tecnici per la ricerca i fondi e per supportare il Consorzio nella redazione di progetti e contratti. Monviso Solidale, una volta adeguati i locali, si impegnerà invece a trasferire i due centri diurni e ad aumentare i posti del San Lazzaro, passando così da dieci a venti.