Una mostra multimediale per raccontare Boetto


SALUZZO - Il 2017 è l'anno in cui ricorrono i 50 anni dalla morte di Giulio Boetto, uno dei pittori più legati al Piemonte e a Saluzzo. Per ricordare la sua figura, le sue scelte artistiche e avviare una riflessione sul valore della pittura paesaggistica nella cultura contemporanea, Saluzzo ospiterà – al 19 novembre al 2 aprile 2018 - una mostra multimediale nelle sale della Castiglia, il cuore del suo centro storico medioevale. Sarà il primo capitolo di un ampio progetto pluriennale in omaggio al pittore, che approderà alla costituzione di una collezione permanente dedicata alle opere di Boetto e - per ispirazione di queste - alla tutela del paesaggio italiano. Il "concept" della mostra è centrato sul significato che l'opera di Giulio Boetto - che non per nascita, ma per scelta, si rivolse al paesaggio come soggetto e spazio di vita - assume nel tempo presente.


Archivio

Categorie

  • White Facebook Icon

MAIL. redazione@saluzzoggi.it  |  TEL. 0171 690417

© 2017 by Saluzzo Oggi - P.I. 11180650019.

This site is proudly made in alternativeADV

Testata Saluzzo.png